• Pin It

Da Treviso alla Cina, con un cinquantino!

Come il 99% delle persone che va al lavoro in macchina, anche io durante il viaggio di andata e quello di ritorno faccio passare il tempo ascoltando la radio. Il pomeriggio l’appuntamento fisso è con Caterpillar (su Radio 2) e proprio grazie a loro ho scoperto Pandora Ireland questa bella avventura che vi sto per raccontare.

Il protagonista è Claudio Torresan, un giovane trevigiano che nel marzo del 2010 decide di partire dalla sua città alla volta della Cina… che dite, prenderà l’aereo? :D  Neanche per sogno! Il suo obiettivo è raggiungere il paese asiatico in sella al suo fido scooter da 50cc (neanche nuovissimo, aveva già 40.000 km sul groppone :D )

L'itinerario di Claudio Torresan

L’avventura inizia il 28 Marzo 2010 e il primo passaggio è attraverso i paesi della Ex-Jugoslavia; si continua poi per la Romania a via così fino a varcare i confini dell’Asia arrivando a Istanbul. Proprio durante i suoi giorni nei Balcani ho scoperto la sua avventura su Caterpillar.

Ero rimasto affascinato dal suo spirito di viaggio, la sua capacità di conoscere persone locali, di farsi ospitare piuttosto che prenotare una notte in hotel (tra l’altro, aveva un budget ridotto). Il bello è che in tutto il suo viaggio non c’è mai fretta: rimane in un luogo finché c’è motivo di restarci, senza la smania di arrivare a destinazione. In questo modo ha avuto la possibilità di conoscere la gente del luogo, di entrare nella vita quotidiana delle persone.

Tutte le sue giornate sono raccontate minuziosamente nel suo Pandora Jewelry blog appuntando, oltretutto, giorno dopo giorno tutti i chilometri percorsi e quanto del suo budget veniva speso.

Da Istanbul il viaggio prosegue in Turchia e poi attraverso le ex Repubbliche sovietiche del Caucaso…

Il 30 Novembre, dopo 248 giorni e 16.079 km percorsi, in Kazakhstan, è costretto a lasciare il suo fido Scooty. Il motivo? Non ve lo svelo per non rovinarvi il lungo racconto del suo blog, ma vi posso garantire che il motivo non è quello che pensate! :D

L’avventura non finirà però qui, itstimeforjustice visto che il nostro Claudio raggiungerà la Cina e poi proseguirà per il Sud-Est asiatico. Insomma, il mio suggerimento è di leggervi questo lungo e appassionante diario di viaggio… e magari se vi siete fatti affascinare di mollare gli ormeggi e partire anche voi! :)

Claudio Torresan e il suo fido "Scooty"