• Pin It

Internet e viaggi…vi racconto l’inizio della mia storia

Circa dieci anni fa, più o meno di questo periodo, mi accingevo a prenotare il mio primo viaggio online; voglio raccontarvi come è andata, per capire cosa è cambiato in questo decennio…

Partiamo dalla destinazione: si trattava del mio primo viaggio a Londra. La mia idea fu di non rivolgermi alle agenzie, perché essendo uno studente squattrinato volevo risparmiare magari grazie ai last minute su internet e alle altre forme di cui si parlava tanto a suo tempo.

Alla fine, chiacchierando con i compagni di facoltà, venni a scoprire dell’esistenza di una semisconosciuta (allora :D ) compagnia aerea irlandese che volava da Ciampino verso alcune destinazioni europee tra cui Londra (le altre erano Bruxelles e Francoforte).

Si favoleggiava che si poteva volare A/R con meno di 100€, ma sinceramente ci credevo poco…

Incuriosito andai a casa di un amico (eh si, all’epoca la mia casa studentesca non aveva internet!) e insieme scoprimmo che non solo era vero, ma che si poteva andare a Londra con meno di 30€!

Li partirono le paranoie: chissà che volo sarà, le condizioni di sicurezza, ecc… Insomma, credevo che si volasse sull’aereo di Fantozzi!

Alla fine la voglia di viaggiare ebbe la meglio, mi feci coraggio e andai all’ufficio postale per fare l’altra sconosciuta novità di quegli anni (e poi mia fedele amica), la Postepay, per poter fare la mia prenotazione.

Prenotato il volo si passò a pensare all’hotel; ancora una volta la ricerca su internet, la scoperta di un hotel economico che rientrava nel mio budget… infine la prenotazione, semplicemente mandando una mail!

Lì partirono altre paranoie; l’albergatore ci avrebbe veramente riservato una camera senza neanche intascare un euro di anticipo? non è che saremmo rimasti senza un tetto a Londra?

Alla fine andò tutto bene, e, una volta rotto il ghiaccio non mi sono fermato più…

Dieci anni fa, partire per Londra in due, avendo speso prima della partenza solo 60€ era un evento anomalo, una stranezza che poi ho raccontato a tutti i miei amici invitandoli ad emularmi… oggi direi che è la norma.

Decidere pochi giorni prima quale sarà la prossima destinazione, comparare gli hotel su internet, annullare prenotazioni, ecc.. sono diventati operazioni normali, all’ordine del giorno.

Nulla però, eguaglierà l’emozione dell’organizzazione di quel primo viaggio, quell’andare un po’ all’avventura e lo scoprire che il mondo di internet sarebbe stato il mio migliore alleato per il futuro…