• Pin It

In visita ai patrimoni dell’Unesco di Mosca con Aegee!

Un viaggio a Mosca e San Pietroburgo è sicuramente uno di quelli che non ti scordi per tutta la vita! Se poi lo fai in compagnia di altri 30 ragazzi e ragazze di svariate nazionalità ed insieme ad altri 10 russi entusiasti, allora può essere anche un’esperienza che segna la vita.

Personalmente il tour che ho fatto qualche anno fa con l’associazione universitaria Aegee ha pesato molto sulla mia concezione di viaggio e soprattutto ha acceso definitivamente questa mia sfrenata passione :-)

(foto di Andrey Naumov)

Nelle poche righe che seguiranno vi parlerò dei beni della capitale russa protetti dall’Unesco ma anche di un favoloso modo di viaggiare in compagnia ed economia.

Cominciamo da quest’ultimo punto: cos’è Aegee?

E’un’associazione europea no profit che da qualche decennio coinvolge studenti universitari (e generalmente giovani under 30, ma in genere non ci sono preclusioni verso non studenti o chi ha superato quella soglia di età) ed organizza nel corso dell’anno eventi e meeting all’interno delle maggiori città universitarie europee.
In estate circa 120 sedi ospitano per 1/2 o 3 settimane la cosidetta “Summer University” con un tema di base che può essere legato alla cultura, all’insegnamento di una lingua o alla scoperta del territorio.
Le antenne di Mosca e San Pietroburgo organizzano un Travel SU di tre settimane con tre tappe principali: le due regine russe e una terza città che nel mio caso è stata la medievale Pskov al confine con la Lettonia.

(una parte del gruppo TSU Moskva-St Peterburg)

Un’esperienza incredibile che con pochi soldi permette di viaggiare con la gente del posto e fare un sacco di amicizie!

A fine luglio il clima di Mosca è piacevolissimo e sebbene la Piazza Rossa innevata abbia il suo fascino, se temete temperature che vanno abbondantemente sotto lo zero meglio in questo periodo, nella stagione estiva o alla fine della primavera.
Qualsiasi accesso all’enorme ploscad krasnaja (che in russo significa rossa ma anche bella) offre degli scorci suggestivi ma se arrivate dalla più vicina metro passerete sotto la Porta della Resurrezione e vedrete i colori sfavillanti della Cattedrale di San Basilio davanti, gli eleganti edifici dei magazzini GUM sulla sinistra e il Mausoleo di Lenin proprio sotto le mura del Cremlino sulla destra, che insieme alla pittoresca chiesa ortodossa rientra tra i patrimoni dell’Unesco dal 1990.

(foto di On The Go Tours)

Per accedere alla cittadella fortificata (kreml in russo significa fortezza) , un tempo residenza degli zar e adesso del Presidente della Federazione Russa occorre uscire dalla Piazza Rossa (non dopo aver visitato l’interno di San Basilio, interamente affrescato) e passare dall’ingresso che si trova sotto una delle 20 torri disposte sulla cinta muraria costruita alla fine del 1500.

All’interno si trova la superba piazza delle Cattedrali, la Sobornaja Ploscad , uno spazio dove si affacciano chiese ortodosse del XV secolo, bianchissime e con le caratteristiche cupole dorate a forma di cipolla. Una più bella dell’altra! La Cattedrale dell’Assunzione (o della Dormizione), la Cattedrale dell’Arcangelo e la Cattedrale dell’Annunciazione!

Completano il giro la chiesa di Nostra Signora, il Palazzo del Patriarca, la Torre della Campana di Ivan il Grande (con ai piedi la campana, la più grande del mondo) ed il Palazzo del Cremlino.

Un consiglio?

Fate il giro in battello sulla Moscova! Vedrete le cupole del Cremlino e di San Basilio riflesse sul fiume ed anche altri edifici e monumenti bellissimi come la Cattedrale di Cristo Salvatore.