• Pin It

I 10 più bei siti Patrimonio Mondiale dell’UNESCO che ho visto durante i miei viaggi

Quando sento la parola UNESCO penso a questo 2011 un anno ricco di viaggi. Devo dire che mi sono fatto prendere dalla mano e  ho viaggiato, e come spesso mi succede sono passato dal viaggiare ogni tanto a viaggiare ogni mese! Sono un estremista, non conosco la via di mezzo bensì solo quella di Mordor. :D

Sono stato a Lisbona, Istanbul, Budapest, Bruxelles, Salonicco, Vilnius, Riga e Tallinn e ho in programma di andare a Bucarest (questo è in forse ma se trovo un compagno di viaggio parto lo stesso :D ), Praga e Vienna. In ogni città che ho visitato l’UNESCO ha dichiarato patrimonio dell’umanità  qualche sito interessante. Così ho deciso di condividere con voi la mia lista personale di questo 2011.

1. Lisbona – Monastero dos Jerónimos e la Torre di Belem

Questo complesso monumentale si trova a pochi minuti in tram, il numero 15, da Lisbona.  Non vi rompo le scatole con tutte le nozioni storiche e architettoniche che potete trovare facilmente un po’ ovunque su internet, ad esempio su Wikipedia. E’ il monumento che durante il weekend nella capitale portoghese mi è piaciuto di più, peccato che al tempo non avevo una reflex! Il prezzo del biglietto è di €7 e gli orari di apertura da ottobre a maggio sono dalle 10.00 alle 17.30 e da giugno a settembre dalle 10.00 alle 18.30. La domenica e i festivi l’ingresso è gratuito dopo le 14.00. Per evitare code si può prenotare la visita attraverso il servizio di prenotazioni online sul sito ufficiale. Consiglio di prendere un’audio guida e di gustarvi la visita!

Sito ufficiale: http://www.mosteirojeronimos.pt/pt/index.php

Monastero dos Jerónimos

Monastero dos Jerónimos - Foto di conanil

2. Istanbul – Moschea Blue

Ogni volta che penso alla Turchia penso alla bellezza di questa moschea. Ancora oggi è la moschea più grande di tutta Istanbul. Sia di notte che di giorno è lì che domina la città con la sua bellezza. L’ingresso alla moschea se non erro è gratuito. Gli orari per visitarla sono legati alle cerimonie. Durante i momenti di preghiera e vietato l’ingresso ai turisti. Alle fanciulle ricordo che per entrare è necessario avere il capo coperto e non avere vestiti troppo scollati. Gli interni della moschea sono bellissimi, dal tappeto rosso alle volte. In questo luogo si respira l’aria da mille e una notte. Favolosa!

Moschea Blue

Moschea Blue - Foto di nettaphoto

3. Istanbul – Palazzo Topkapı

Il palazzo del Sultano. Chi non desidera vedere come era il palazzo di uno degli uomini più ricchi al mondo? L’ingresso al monumento non è gratuito, costa 20 lire più 15 lire per visitare l’harem. Anche qui vi consiglio di prendere un’audio guida. Gli orari d’ingresso sono dalle 09.00 alle 17.00 nei mesi invernali e dalle 9.00 alle 19.00 nei mesi estivi. L’harem sicuramente merita di essere visto. Nel palazzo inoltre è custodito uno dei diamanti più grandi al mondo… Sarà vero? :)

Palazzo Topkapı

Palazzo Topkapı

4. Budapest – La metropolita M1

Durante il mio weekend low-cost nella capitale ungherese ho avuto l’occasione di salire sulla seconda metropolitana più antica d’Europa (la prima si trova a Londra). La peculiarità di questa linea della metro sono le sue stazioni che ancora oggi compaiono come lo erano nel ’800. La Metropolita M1 si trova a Pest e la potete prendere per andare a vedere il teatro dell’opera, la piazza degli eroi e  per fare un bagno alle terme Széchenyi.

La metropolita M1

La metropolita M1 - Foto di jesusabizanda

5. Budapest – Le sponde del Danubio

Sul bel Danubio Blue è il titolo di un famoso pezzo di walzer… Vi posso assicurare che oggi il Danubio è tutto al di fuori che blue! In compenso fare una passeggiata sulle sue sponde non è una brutta esperienza. Devo dire che il momento in cui ho passeggiato lungo la sponda di Buda è stato il più bello del viaggio. Oltre che ammirare il bellissimo palazzo del parlamento ungherese potrete vedere un monumento che mi ha molto colpito: le scarpe in memoria del massacro degli ebrei. E’ stato un momento molto toccante. Una passeggiata sulle sponde del Danubio è un’esperienza da non perdere se state pensando di andare qualche giorno nella capitale ungherese.

Budapest le sponde del Danubio

Monumento all'olocausto sulle sponde del Danubio

6. Bruxelles – La Grand-Place

E’ la piazza principale di Bruxelles. Ed è qui che ho incontrato Danilo. Ragazzi è stata un’impresa ma alla fine l’ho trovato. Cosa rende unica questa piazza? I palazzi e le case delle corporazioni che si affacciano su di essa. Bellissimi. Secondo molti  è una delle piazze più belle al mondo e come dargli torto.

La Grand-Place

La Grand-Place - Foto di donblimey

7. Salonicco – Monumenti paleocristiani e bizantini di Salonicco

Si, è vero, molti di voi sapranno che a me Salonicco non è piaciuta, infatti è così, ma non era tutto da buttare. Le chiese e i mosaici custoditi al loro interno erano bellissimi e se Danilo non me ne avesse parlato prima di partire credo che non sarei andato alla ricerca di tutte le chiese della città. Consiglio di non perdervi l’Hagia Sofia (non è quella di Istanbul ), la chiesa di Panagia ChalkeonOsios David.

la chiesa di Panagia Chalkeon

la chiesa di Panagia Chalkeon - Foto di HansWurst76

8. Vilnius – Old Town

Delle tre capitali baltiche questo è il centro storico che mi ha affascinato di più, non tanto per la bellezza dei suoi monumenti ma perché ancora oggi si respira un’aria di autenticità. Non è stata ancora contagiata dal turismo di massa anche se i  primi segni si iniziano a vedere. Per strada oltre ai turisti potrete vedere la gente del posto seduta in uno dei tanti bar a gustare un cappuccino caldo o una birra con una coperta sulle spalle. Il centro storico di Vilnius, a differenza delle altre due capitali baltiche, è molto grande ed è facile perdersi tra le sue vie e vicoli. Le attrazioni che  valgono la pena di vedere sono la cattedrale, i cortili dell’università e la torre del castello alto: da lassù in cima potrete gustarvi un panorama bellissimo.

Cattedrale di Vilnius

Cattedrale di Vilnius

9. Riga – Old Town

Il centro storico di Riga è piccolissimo, il più piccolo delle tre capitali baltiche. E’ la più turistica, però nasconde delle bellezze uniche, in primis la cattedrale. Stupenda! Sembra ancora di essere nel medioevo. Peccato che la visita costi 2 lat. Non perdetevi il panorama dal campanile della Chiesa di San Pietro, la visita al museo della guerra e una passeggiata nel parco vicino al monumento alla libertà.

Panorama del centro storico di Riga

Panorama del centro storico di Riga - Foto di Adrián Pérez

10. Tallinn – Old Town

Senza dubbio è il centro storico che mi è piaciuto di più per la sua bellezza. I palazzi, le mura e i bastioni della città vecchia sono unici. Non avevo mai visto niente del genere. Se la città non fosse tecnologicamente avanzata penserei di essere ancora nel medioevo. Certo i vari ristoranti tipici cercano di evocare quei tempi, ma non serve: le case e i palazzi fanno tutto da soli. Gustatevi il panorama dal campanile della Chiesa di Sant’Olav e il suo interno. Se il tempo ve lo permette visitate i bastioni sotterranei e la Tower Hall.

Tallinn Old Town

Tallinn Old Town - Foto di archer10 (Dennis)

I 10 migliori siti dell’UNESCO che ho visto durante i miei viaggi