• Pin It

Cosa vedere a Saragozza

La Spagna è uno dei Paesi europei più gettonati a livello turistico. Migliaia di giovani la scelgono come meta delle loro vacanze per via dell’intensa movida che anima le sue notti, famosissime sono quelle di Madrid, Barcellona, Valencia, isole Baleari e Canarie. La Spagna non è solo movida ma anche arte!

La maggior parte delle città spagnole, grande o piccole che siano, sono in grado di offrire al visitatore una modesta vita notturna nonché delle risorse artistiche e culturali di sicuro interesse. Altre città spagnole di notevole importanza, oltre quelle sopra citate, sono: Bilbao, Cordoba, Granada, Malaga, Salamanca, Saragozza e Siviglia. Tra le tante città enunciate, focalizzerò l’attenzione sulla bella città di Saragozza, un tempo residenza reale degli Aragonesi.

Basilica de Nuestra Señora del Pilar

La città non è molto grande e le attrazioni principali sono situate a poche centinaia di metri di distanza l’una dall’altra. Viste le sue dimensioni e la vicinanza tra le attrazioni, il centro storico di Saragozza è visitabile comodamente a piedi. Uno dei punti di partenza da cui iniziare la visita della città è Plaza de Nuestra Señora del Pilar (Piazza di Nostra Signora del Pilar), una grande piazza ospitante diversi edifici di notevole importanza.

Il monumento più prestigioso nonché il più amato dai saragozzani è la Basilica de Nuestra Señora del Pilar, nella maggior parte dei casi denominata brevemente come “El Pilar”. Questo edificio religioso è uno dei più importanti di Spagna: ogni anno è in grado di attirare diverse migliaia di visitatori che giungono fin qui per venerare la Vergine Maria. Secondo una leggenda, la Madonna apparse al cospetto dell’apostolo Giacomo nel luogo esatto in cui attualmente sorge le Basilica. Nella stessa piazza è presente anche un altro importante luogo di culto: la Cattedrale di San Salvador de la Seo, una splendida chiesa composta da tre stili diversi (gotico, barocco e mudejar) al cui interno si trovano il Museo Capitolare e il Museo degli Arazzi.

Nella Plaza del Pilar sono presenti anche il Municipio, la Lonja (edificio della Borsa), il monumento a Goya e il Museo del Foro di Caesaraugusta. Nei pressi della piazza si trovano dei resti delle antiche mura romane e il Mercato del Pesce, un luogo frequentato sia dai locali che dai turisti.

Mercato Centrale

Altre attrazioni di Saragozza, assolutamente da non perdere, sono:

Castillo de la Aljaferia: è un imponente edificio di costruzione araba celebre per i suoi eleganti e sfarzosi interni, tra cui le decorazioni in oro presenti sul soffitto. La parte più antica del castello è la Torre del Trovador, una costruzione divenuta famosa per essere stata l’ambientazione dell’opera di Giuseppe Verdi “Il trovatore”.

Puente de Piedra: è un ponte pedonale in stile gotico decorato da due coppie di leoni (una per lato). Il ponte, simbolo della città di Saragozza, è il luogo ideale per scattare delle foto panoramiche.

Torre del Agua: è un edificio di cristallo a forma di goccia d’acqua alto più di 70 metri. È una delle costruzioni più fotografate di Saragozza, per via della sua caratteristica di assumere una forma diversa a seconda della posizione dalla quale la si osserva.

El Parque Grande: è il polmone verde più grande della città. Al suo interno sono presenti graziosi sentieri, statue, fontane e monumenti commemorativi. Inoltre, il parco ospita il Giardino Botanico ed il Museo Etnologico.

La città di Saragozza è l’ideale per chi desidera trascorrere un weekend in terra straniera all’insegna dell’arte, della cultura e del divertimento. Tra l’altro essendo situata a poche centinaia di chilometri da importanti città spagnole e francesi, la si può visitare parzialmente effettuando una gita fuori porta della durata di un giorno.