• Pin It

Que viva Salamanca!

Cercate una città da visitare di giorno e da vivere di notte? Salamanca, nella regione della Vecchia Castiglia ad ovest della Spagna (100 km dal confine con il Portogallo e 200 km da Madrid) è quello che fa per voi!

(foto di katiebordner)

Salamanca è una città piuttosto raccolta e dal suo centro, la splendida Plaza Major, si raggiunge qualsiasi punto. Ma nonostante le piccole dimensioni, non le manca davvero niente.
Se ci arrivate dalle sponde a sud del fiume Tormes potete ammirarne il profilo con la grandiosa Cattedrale che domina le costruzioni circostanti. Senza bisogno di alcuna cartina potete dirigervi là direttamente, basta alzare al cielo gli occhi e cercare la cupola o le guglie in stile tardo gotico che spuntano sopra i tetti delle case… La Catedral Nueva (inizi XVI secolo) intitolata a Santo Stefano, dicono sia il miglior esempio di architettura plataresca ed il suo interno è riccamente decorato con elementi barocchi. Quello che più stupisce però sono le porte rinascimentali con le sue gigantesche arcate, in particolare la Puerta del Nascimiento.
Accanto si trova la romanica Catedral Vieja, anch’essa in gialla arenaria ma di qualche secolo precedente. Dentro il convento si trova il Retablo Mayor (l’altare maggiore) , un’incredibile abside interamente adornata di dipinti a pannelli che rappresentano il ciclo della vita della Vergine Maria e di Gesù. Un capolavoro in parte realizzato anche dal fiorentino Dello Delli.

(foto di fpmfernando)

Di notte la vista della monumentale cattedrale illuminata è un’emozione che colpisce il cuore e se desiderate una romantica passeggiata vi consiglio di allontanarvi un pò e dirigervi verso il Puente Enrique Estevan. Sì, perchè se rimanete nel centro storico l’atmosfera è di tutt’altro genere… nella più grande piazza (e una delle più belle) di Spagna, la Plaza Major, il viavai di gente si protrae fino a tarda notte.

D’altra parte siamo nel Paese caliente, dove non si va a cena prima delle 22:30 :-)
Sui quattro lati della lucentissima piazza i locali non mancano, e d’estate i tavolini sembrano spingersi ogni sera un pò più avanti per guadagnare il centro simbolico della città.

(foto di katiebordner)

Per divertirsi non occorre andare alla discoteca Morgana o al pub Cum Laude (vi consiglio comunque di dargli una sbirciatina, si trova proprio a due passi da Plaza Mayor): Salamanca è una città universitaria – la più antica della Spagna! – e salvo qualche settimana ad agosto, quando comunque ci pensano gli stranieri ad animare la serata, durante tutto l’anno ci sono giovani a gironzolare per la città o a far baldoria in qualche ristorantino cenando a paella e sangria, o, meglio a chanfaina (un altro piatto a a base di riso e carne, un pò speziato…) e tinto de verano (mi sembra si chiami così… ;P), due specialità tipiche salamantine!

C’è solo l’imbarazzo della scelta, impossibile annoiarsi! Per la cena io sono stato alla Meson Las Conchas, ve la consiglio!