• Pin It

10 cose da fare se sei a Roma per lavoro

Sarebbe un vero peccato essere a Roma per lavoro e non riuscire a godersi questa splendida città. Ma tra riunioni, convention ed incontri importanti resta un pò di tempo per una visita veloce alla Città Eterna? Io direi di si, basta un pò di organizzazione e sapere in anticipo dove andare.

1. Passeggiata in notturna ai Fori Imperiali e Colosseo – La cosa più semplice da fare: una tranquilla passeggiata serale tra i suggestivi resti dell’antica Roma fermandosi ad ammirare il Colosseo by night.

2. Visita al MAXXI – il Museo Nazionale delle arti del XXI secolo inaugurato a Roma nel Maggio del 2010 merita davvero una visita. Il museo il giovedì e il sabato è aperto fino alle 22. Gli altri giorni (tranne il lunedì che è chiuso) chiude alle 19.

Gli interni del MAXXI
MAXXI – Foto di Matteo Staltari

3. Aperitivo a Trastevere - Con la scusa di un aperitivo vi godete Trastevere nell’orario migliore. Per un aperitivo ricco vi segnalo Freni e Frizioni, in Via del Politeama, 4. I cocktail sono molto buoni e il buffet offre piatti sfiziosi. Dopo l’aperitivo è d’obbligo una passeggiata tra i vicoli di questo splendido quartiere romano. Se avete ancora fame vi consiglio una pizza da Panattoni (detto anche l’Obitorio per via dei tavoli in marmo) in viale Trastevere 53: tipica pizzeria romana economica e caotica (molto buoni i supplì).

Piazza di Santa Maria in Trastevere
Piazza di Santa Maria in Trastevere – Foto di technoloic

5. Passeggiata serale a Monti o al Pigneto – Sono due zone frequentatissime la sera. Monti è uno dei miei quartieri preferiti, frequentato sia da turisti che da romani doc. Per aperitivo, cena leggera o per un dopocena vi consiglio la bottiglieria “Ai Tre Scalini” in via Panisperna 251, aperta fino all’1 di notte.
Il Pigneto è un quartiere popolare di Roma che negli ultimi anni è stato rivalutato moltissimo. Fatevi una passeggiata nel tratto pedonale di Via del Pigneto e poi andate a prendere qualcosa da bere da Necci (in via Fanfulla da Lodi 78) storico bar frequentato negli anni ’50 da Pier Paolo Pasolini e divenuto oggi punto di riferimento per aperitivi, cene a base di ricette sfiziose e primaverili vintage market nel cortile esterno.

Carbonara
Un piatto di carbonara – Foto di Supern4ut

6. Mangiare una carbonara in una trattoria tipica -  Che sia a pranzo o a cena non importa, ciò che conta è non perdersi i primi piatti della cucina romana. Vi consiglio tre trattorie in diverse zone di Roma:
– La Taverna dei Fori Imperiali: trattoria in centro (zona Monti – Cavour) molto frequentata (non solo da turisti). Carbonara, cacio e pepe, gricia… primi piatti buonissimi eseguiti alla perfezione. Vi proporranno anche ricette tipiche rivisitate (ad esempio la cacio e pepe con il baccalà), ma a mio parere con i classici andate sul sicuro. Si trova in via della Madonna dei Monti 9 (Metro Cavour).
- Hosteria-Pizzeria del Sole: lontana dal centro, in zona Appia Nuova. A differenza della precedente (un pò costosa), questa trattoria offre piatti tipici a prezzi popolari. Le porzioni sono gigantesche. Si trova in via Cesare Baronio 42, vicino alla fermata della Metro Furio Camillo.
- Tanto pè magnà: questa trattoria tipica romana si trova nel quartiere Garbatella, ex quartiere operaio in zona Ostiense caratteristico per le sue case basse, un’oasi di pace poco distante dal traffico cittadino. I primi sono davvero ottimi. Prezzi medi. Si trova in Via Giustino de Jacobis 9/15.

7. Jogging a Villa Borghese – Lo so, non è da tutti fare jogging, ma è un modo carino per visitare uno dei parchi più grandi e più belli di Roma. E poi è un’attività che potete fare sia prima che dopo i vostri importanti incontri di lavoro.

8. Un giro sul 110 open – Si tratta di un autobus turistico che parte dalla stazione Termini, fa le seguenti fermate: Colosseo, Bocca della Verità, Piazza Venezia, San Pietro, Ara Pacis e Fontana di Trevi. La linea è attiva 7 giorni su 7 dalle 8.30. L’ultimo giro termina alle 22.30 (con partenza da Termini alle 20.30). L’itinerario completo si svolge in circa 2 ore ma si può decidere di cominciare il proprio tour da qualsiasi fermata sul percorso. Si può scendere e risalire ad ogni fermata, il bus passa ogni 15 minuti.

9. Un concerto all’Auditorium – L’Auditorium Parco della Musica di Roma, progettato da Renzo Piano, merita assolutamente una visita. Se siete interessati ad ascoltare un concerto vi consiglio di consultare il programma sul sito ufficiale con un certo anticipo, così da potervi organizzare per acquistare il biglietto.

Auditorium Parco della Musica di Roma
Auditorium Parco della Musica – Foto di Vincent Luigi Molino

10. Musica Live al Circolo degli Artisti - Se siete rockettari fatevi un giro al Circolo degli artisti, non lontano da Porta Maggiore. Si tratta di un locale storico di Roma frequentato da chi ama la musica dal vivo o da chi ha voglia di bersi una birra nella vasta area esterna.

Per raggiungere i posti segnalati con i mezzi pubblici vi consiglio di consultare il sito dell’Atac, altrimenti prendete un comodo taxi che vi farete rimborsare dalla vostra azienda :)